I leggendari The Heliocentrics, band di culto capitanata da Malcom Catto, tra i batteristi più rappresentativi della scena contemporanea, tornano a suonare in Italia e presentano in anteprima assoluta i brani del nuovo album A World of Masks, il loro quarto, annunciato in uscita il 26 maggio 2017 per la Soundway Records (distribuita in Italia da Audioglobe).

Line-up:
Malcolm Catto batteria

Jake Ferguson basso

Raven Bush violino

Jack Yglesias organo e percussioni

Barbora Patkova voce

Dan Smith chitarra

Ade Owusu chitarra

Tom Hodges elettronica

Forti di un’identità originale e un eclettismo fuori dal comune si sono da subito messi in gioco nelle collaborazioni con veri e propri pesi massimi della storie della musica come Mulatu Astake, pioniere dell’Ethio jazz, LLoyd MIller, jazzista, studioso e massimo esperto di musica medio-orientale, e Orlando Julius, padrino dell’Afro Soul, fino ad arrivare al recente album firmato insieme a Melvin Van Pebbles, il padre spirituale della Blaxploitation.

Opening act del tour italiano: BLUE LAB BEATS, duo londinese formato dal producer NK OK e dal polistrumentista Mr DM. I due hanno da poco pubblicato il loro esordio con l’EP Blue Skies

The Heliocentrics sono un collettivo di musicisti inglesi che a partire dalla prima apparizione nel 2006 nell’album di DJ Shadow The Outsider, a cui ha fatto seguito nel 2007 il debutto Out of There per la Stones Throw Rec, hanno subito messo in chiaro quanto siano del tutto invisibili per loro i confini tra generi musicali. Da sempre il loro suono batte una strada che fluttua tra jazz, hip-hop, psichedelia, krautrock e musica concreta.
Nel 2009, l’album ‘Inspiration Information’ del 2009, prodotto con il leggendario Mulatu Astatke è stato eletto album dell’anno ai Worldwide Awards di Gilles Peterson, e inserito nella lista dei migliori album jazz di tutti i tempi da Jamie Cullum, il celebre cantante e conduttore radiofonico di BBC2 Radio, un riconoscimento condiviso da moltissime testate internazionali.

Adesso, sulla misura di questo primo decennio di vita artistica, il collettivo residente al Quatermass Sound Lab, il loro studio analogico a East London, introduce un elemento di novità rispetto ai precedenti lavori e accoglie nel suo sound la voce, strumento per loro inusuale, della giovane cantante slovacca Barbora Patkova. Con un groove in continua espansione e ritmi che muovono verso nuove dimensioni non ancora esplorate così a fondo come adesso, gli Heliocentrics sviluppano e rivitalizzano il concetto di cosmic jazz. E già alcuni ‘rumors’ li vedono proiettati verso un futuro album in collaborazione proprio con la Sun Ra Arkestra.

Helios Cover_A world of masks.jpg


Link:


www.facebook.com/TheHeliocentrics

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...